IRPEF - Imposta sul reddito delle persone fisiche

Ricerca mirata per anno
IRPEF - Imposta sul reddito delle persone fisiche – 2019
Comune Addizionale IRPEF Imposta
Esempio A Esempio B

(1) Aliquote differenziate, in relazione agli scaglioni di reddito corrispondenti a quelli stabiliti dalla legge statale.
(2) a) redditi imponibili da 0 a 15.000 Euro – aliquota 0,20%
 b) redditi imponibili da 15.000,01 a 28.000 Euro – aliquota 0,30 %
 c) redditi imponibili da 28.000,01 a 55.000 Euro – aliquota 0,40 %
 d) redditi imponibili da 55.000,01 a 75.000 Euro – aliquota 0,60 %
 e) redditi imponibili oltre 75.000 – aliquota 0,80 %
(3) A decorrere dal periodo di imposta 2019 i soggetti aventi un reddito imponibile ai fini dell’addizionale comunale all’IRPEF non superiore a euro 55.000,00 sono esentati dal pagamento della suddetta addizionale.
(4) Estratto dalla delibera del Consiglio Comunale nr. 50 del 2008 - Approvazione del bilancio di previsione del Comune di Salorno per l'esercizio finanziario 2009: Richiamata inoltre la comunicazione del Consorzio Comuni n. 85/2008 dd. 18.11.2008 che precisa quanto segue: „Innanzitutto si ricorda che per l'anno 2009 è sospeso il potere dei comuni di deliberare aumenti di tributi, addizionali e aliquote. Tale sospensione vale fino all'anno 2011 o, se precedente, fino a quando verrà approvato il federalismo fiscale (art. 77-bis, comma 30 del DL n. 112/2008 – v. ns. comunicazione n. 70/2008). Si precisa che tale norma non riguarda le tariffe (tariffe acqua potabile e di scarico, rifiuti, scuole materne etc.) che pertanto potranno essere modificate. Ricordiamo inoltre l'art. 1, comma 169 della legge n. 296/2006 (v. ns. comunicazione n. 5/2007), il quale afferma che non è necessario approvare annualmente i tributi (ICI, imposta di pubblicità e diritto pubbliche affissioni, TOSAP, addizionale IRPEF) poiché si intende prorogata di anno in anno l'ultima delibera approvata.”
(5) Esenzione per soggetti aventi un reddito imponibile ai fini dell'addizionale comunale all'i.r.p.e.f non superiore a euro 28.000,00

Fonte: Segnalazione dei singoli Comuni | Elaborazione: ASTAT

Aldino
Andriano
Anterivo
Appiano s.s.d.v.
Avelengo
Badia
Barbiano
Bolzano
Braies
Brennero
Bressanone 0,10 (1) 50,00 0,00
Bronzolo 0,20 (2) 200,00 40,00
Brunico
Caines
Caldaro s.s.d.v.
Campo di Trens
Campo Tures 0,50 250,00 100,00
Castelbello-Ciardes
Castelrotto
Cermes
Chienes
Chiusa
Cornedo all'Isarco
Cortaccia s.s.d.v.
Cortina s.s.d.v.
Corvara in Badia
Curon Venosta
Dobbiaco
Egna
Falzes
Fiè allo Sciliar
Fortezza
Funes
Gais
Gargazzone
Glorenza
La Valle
Laces
Lagundo
Laion
Laives 0,25 125,00 50,00
Lana
Lasa
Lauregno
Luson
Magrè s.s.d.v.
Malles Venosta
Marebbe
Marlengo
Martello
Meltina
Merano 0,10 (3) 0,00 0,00
Monguelfo-Tesido
Montagna
Moso in Passiria
Nalles
Naturno
Naz-Sciaves
Nova Levante
Nova Ponente
Ora 0,20 100,00 0,00
Ortisei
Parcines
Perca
Plaus
Ponte Gardena
Postal
Prato allo Stelvio
Predoi
Proves
Racines
Rasun Anterselva
Renon
Rifiano
Rio di Pusteria
Rodengo
Salorno 0,20 (4) 100,00 40,00
Sarentino 0,30 150,00 60,00
S.Candido
Scena
S.Cristina Val Gardena
Selva dei Molini
Selva di Val Gardena
Senales
Senale-S.Felice
Sesto
S.Genesio Atesino
Silandro
S.Leonardo in Passiria
S.Lorenzo di Sebato
Sluderno
S.Martino in Badia
S.Martino in Passiria
S.Pancrazio
Stelvio
Terento
Terlano
Termeno s.s.d.v. 0,30 (5) 150,00 0,00
Tesimo
Tires
Tirolo
Trodena nel parco naturale
Tubre
Ultimo
Vadena
Val di Vizze
Valdaora
Valle Aurina
Valle di Casies
Vandoies
Varna
Velturno
Verano
Villabassa
Villandro
Vipiteno